Mostra altro

Ogni percorso di psicologia dello sport, che sia con l'atleta o con la squadra, deve partire da 2 basi solide:

  1. una scientifica, con un attenta analisi della domanda, delle sue motivazioni e del contesto sportivo (allenatori, genitori, ...);

  2. una teorico-pratica, con esercitazioni dentro e fuori dal campo, che permettano di acquisire strumenti utili per migliorare la consapevolezza di sé, non solo per l'ottimizzazione della performance, ma anche per una crescita a 360 gradi

Per un esito positivo del lavoro sarà però fondamentale l'impegno del ragazzo, anche in assenza dello psicologo dello sport, nonché il confronto continuo con il contesto sportivo e il monitoraggio del lavoro svolto sul campo, sia in fase di allenamento che di gara.

Vuoi saperne di più ?
Sai come si può lavorare con gli atleti o la squadra ?

PER ATLETI

  • Valutazione psicofisiologica del giocatore;

  • Creazione e condivisione degli obiettivi;

  • Conoscenza delle proprie emozioni e pensieri;

  • Individuazione Zona Ottimale di Funzionamento;

  • Ottimizzazione delle tecniche di mental training personalizzate (respirazione, rilassamento, visualizzazione, rituali, ...);

  • Preparazione mentale alla gara;

  • ...

PER SQUADRE

  • Valutazione psicofisiologica del gruppo squadra;

  • Creazione e condivisione degli obiettivi;

  • Team building e coesione di gruppo;

  • Creazione e condivisione di regole e valori;

  • Gestione dell'ansia e dei conflitti;

  • Leadership e rapporto con l'allenatore;

  • Miglioramento della comunicazione e delle relazioni;

  • Preparazione mentale alla gara;

  • ...

Sergio Costa - Psicologo dello Sport - Roma

costasergio@hotmail.it - 389/9715681

P.Iva 12736991006

  • Facebook Social Icon