top of page

Cosa serve per entrare nel circuito tennistico PRO?

Il numero di tennisti junior che partecipano ai tornei ITF è in continuo aumento, come si evince dal numero sempre più elevato di giocatori e giocatrici che partecipano a tali eventi. Proprio per questo motivo, il passaggio al tennis professionistico sta diventando sempre più impegnativo per i tennisti junior.

come entrare nel circuito tennistico PRO

Reid e colleghi, nel 2007, hanno rilevato che il 91% dei ragazzi che entrano nella top 20 della classifica ITF Junior, hanno raggiunto poi una classifica maschile professionistica, aprendo la strada al proprio successo tennistico. Nello specifico McCraw (2011) ha osservato che i giocatori junior, precedentemente classificati tra i primi 10 junior ITF, hanno avuto bisogno di più di 4 anni, in media, per entrare nella top 100 della classifica mondiale ATP. Nello stesso studio, i tennisti che hanno ottenuto i loro primi punti ATP all'età di 18 anni, sono entrati nella top 100 a 21 anni e hanno raggiunto la loro posizione più alta nella classifica ATP intorno ai 23 anni.


La ricerca ha però dimostrato che il gioco del tennis professionistico è sempre più impegnativo dal punto di vista fisico rispetto al tennis junior, e che giocare semplicemente più tornei non garantisce di per sé alcun miglioramento per entrare nella classifica ATP o WTA. Anzi, lo sviluppo e il progresso di un giocatore, l'efficacia di un tennista durante una partita, dipende dalle sue conoscenze specifiche e cognitive dello sport (anticipazione, percezione, processo decisionale o selezione della risposta), nonché dalle sue capacità tecniche e motorie (movimento e produzione di colpi) in risposta alle varie situazioni di gioco (tattica).


Per questi motivi diventa essenziale comprendere quali siano le differenze prestazionali tra un giocatore Junior e uno Pro. Ad esempio, Filipci e colleghi (2021) in un recente studio hanno individuato che:

  • la durata delle partite dei giovani tennisti è stata più breve, sia in termini di tempo totale delle partite che di numero di scambi;

  • i tennisti junior differiscono dai tennisti professionisti per l'efficienza del servizio e della risposta, e per gli altri due colpi che seguono. Nel tennis junior, infatti, quasi la metà di tutti gli scambi sono stati completati entro 5 colpi, mentre nel tennis PRO si giocano su 3 colpi, dove solo il 10% dei punti dura più di 10 secondi;

  • ci sono lievi differenze nella distanza percorsa dai due gruppi osservati nelle specifiche situazioni di gioco;

  • i giocatori professionisti hanno eseguito colpi più veloci in tutte le situazioni di gioco, soprattutto nel servizio, ma non quando giocavano a rete, inoltre hanno giocato a un ritmo significativamente più veloce rispetto agli junior;

  • giocando dalla linea di fondo, i giocatori professionisti in entrata hanno eseguito colpi con un'angolazione minore rispetto agli junior; ma quando servono, ricevono e giocano a rete, colpiscono con un angolo maggiore rispetto ai giovani giocatori.


I risultati di questi studi aiuteranno sicuramente gli allenatori dei giovani tennisti a concentrare i loro sforzi e piani di lavoro sullo sviluppo di adeguate competenze tecnico, tattiche e atletiche per fargli compiere l’importante salto nei professionisti.


Ma dove sta la componente mentale? Che ruolo ha nella prestazione di un tennista?


Se vuoi saperne di più puoi leggere questo articolo oppure se sei interessato ad approfondire come funziona la preparazione mentale nel tennis per te o se ti serve un preparatore mentale FIT per il tuo atleta, tuo figlio o la tua scuola tennis contattami alla mail costasergio@hotmail.it o al numero di telefono 3899715681 per avere maggiori informazioni.


BIBLIOGRAFIA

Filipcic, A., Leskosek, B., Crespo, M., & Filipcic, T. (2021). Matchplay characteristics and performance indicators of male junior and entry professional tennis players. International Journal of Sports Science & Coaching, 16(3), 768–776.

McCraw PD. Making the Top 100: ITF Top 10 junior transition to Top 100 ATP tour (1996-2005) ITF Coach. Sport Sci Rev 2011; 19: 11–13.

Reid M, Crespo M, Santilli L, et al. The importance of the International Tennis Federation’s junior boys’ circuit in the development of professional tennis players. J Sports Sci 2007; 25: 667–672.

ความคิดเห็น


Sei uno Psicologo?
Vuoi saperne di più sui miei progetti o
vuoi collaborare con noi?

Sei un atleta, un allenatore o una federazione?
Vuoi sapere come si può lavorare sulla parte mentale?

bottom of page