• Sergio Costa

La preparazione mentale nel tennis

Per le sue caratteristiche il tennis è senz’altro uno tra gli sport più logoranti dal punto di vista psicologico, infatti, è:


  • un’attività “open skill”, in cui le situazioni sono altamente imprevedibili e variabili. Variano gli avversari, le superfici di gioco, il tipo di palle, la durata della partita (3 o 5 set);

  • uno sport individuale, dove non ci sono sostituzioni e il giocatore è solo ad affrontare lo stress e le difficoltà della gara;

  • uno sport dove nella maggior parte dei tornei non esiste la possibilità di avere l’allenatore in panchina, in campo il giocatore è solo a decidere la tattica e la strategia da adottare;

  • uno sport che non ammette il pareggio, dal campo si esce vincitori o vinti;

  • uno sport dove non esistono limiti di tempo e non c’è la possibilità di chiedere un time-out, se non in casi particolari;

  • uno sport dove ci sono molte interruzioni e pause dovute alle regole del gioco;

  • uno sport che si gioca tutto l’anno, e in tutti i continenti con pochi e brevi periodi da dedicare al recupero e agli allenamenti;

  • uno sport in cui gli spettatori durante gli scambi assistono in silenzio, ampliando le sensazioni di “solitudine” dei giocatori.



Il tennistica quindi deve essere in grado di mantenere un alta Motivazione, anche di fronte alle tante difficoltà del gioco, riuscendo prima a riconoscere e poi a gestire le proprie Emozioni. Saranno poi fondamentali la Concentrazione che metterà sul gioco e la sua Autoefficacia, nel credere nelle proprie capacità e competenze, che faranno la differenza, sia durante l'allenamento che soprattutto in gara.


Proprio per questo motivo risulta importante effettuare una preparazione mentale volta a migliorare le aree critiche del giocatore, facendosi affiancare da un Preparatore Mentale FIT, uno psicologo dello sport formato nel tennis.

Dal 2016 tale figura è diventata infatti obbligatoria

nelle scuole tennis di livello Standard (preparatore mentale di 1° grado) e nelle Top/Super School (preparatore mentale di 2° grado).


Si tratta, tuttavia, di un ruolo ancora in fase di introduzione nel contesto tennistico ma la cosa certa è che può lavorare sia sul singolo atleta che in gruppo, non per forza con professionisti ma a tutti i i livelli e fasce d'età. Inoltre, il lavoro può essere svolto non soltanto con i giocatori ma anche con i loro genitori e maestri, così da aiutare e migliorare la consapevolezza di tutto il contesto sportivo.



— — — — — — — — — — — — — — — — — — —


Se sei quindi interessato ad approfondire come funziona la preparazione mentale nel tennis per te o se ti serve un preparatore mentale FIT per il tuo atleta, tuo figlio o la tua scuola tennis contattami alla mail costasergio@hotmail.it o al numero di telefono 3899715681 per avere maggiori informazioni.

Sergio Costa - Psicologo dello Sport - Roma

costasergio@hotmail.it - 389/9715681

P.Iva 12736991006

  • Facebook Social Icon